Kit Review – CMK Conversion Set – F-16I Block52+ “Sufa” in scala 1/48.

0
450

Per chi come me volesse realizzare un f-16I “Sufa” (in ebraico ‘’tempesta’’) partendo dall’ormai raro kit 1:48 hasegawa f-16B\D,la Czech Master Resin offre un kit di conversione a mio avviso interessantissimo, alternativa assai valida e più economica al kit della Isracast.

DSC00071

La scatola,di dimensione contenute ma molto robusta,contiene tre bustine con 31 pezzi in ottima resina,una lastrina con 35 parti in fotoincisione, un bel foglietto con delle decals e un booklet molto chiaro di 8 pagine che illustra chiaramente come installare la conversione oltre agli schemi mimetici (a colori!) per realizzare gli F-16 proposti dal kit.

DSC00060

La qualità della resina è ineccepibile,nessun ritiro,bolle o anomale rugosità (assai frequenti in conversioni di questo tipo); la scomposizione delle materozze non fa presagire eccessivi e rischiosi interventi per la loro rimozione.

DSC00069

Molte parti quali dorsal spine (che contiene intelligentemente gli scassi per la collocazione dei dispenser chaff\flare offerti in fotoincisione dal kit), CFTs e varie bugne sono ottimamente incise e rivettate.

DSC00068

Cosa interessante del kit è la presenza della deriva posteriore (con relativo timone) in resina evitando (cosa che sul set isracast non è presente) al modellista un taglio e cuci con l’analoga parte in plastica del kit hasegawa.

DSC00070

Sono correttamente presenti le ruote maggiorate e relativi portelli del vano carrello tipici della versione block 52+, modifica strutturale necessaria su questi f-16 a causa dell’aumento di peso indotto dai CFTs.

DSC00066

Riguardo alle dimensioni dei Cft pare che,a detta di diversi modellisti che ne hanno fatto utilizzo, essi siano un pochino sottodimensionati in lunghezza (circa un cm,non ho avuto però modo di controllare tale difetto con disegni in scala,ma pare abbastanza visibile ad occhio) comunque niente di non correggibile con un po’ di lavoro ed adeguati utensili.

DSC00064

La palpebra anteriore del muso con le 4 lame IFF, che contiene anche parte della carenatura della strumentazione del pilota, è stampata in resina e la sua installazione prevede la rimozione dell’analoga parte del kit hasegawa.

DSC00065

Tornando alla lamina fotoincisa , che oltre ai dispenser chaff\flare (una vera chicca per il realismo!) offre anche numerosi dispersori di elettricità statica, anche qui nulla da eccepire ma solo da elogiare grazie ad una qualità simile a quella della Eduard.

DSC00062

Le decals sono sottili,perfettamente a registro e con il film ridotto ai minimi termini e propongono ben 4 falchi,una macchina della squadriglia ‘’knights of orange tail’’(con una vistosa mezzaluna arancio,simbolo da decenni di questa gloriosa squadriglia) e 3 della ‘’Negev’’ (senza però alcuna tail art come alcuni anni fa in quanto ora, sulle macchina di questa squadriglia, c’è una vistosa e bellissima aquila blu che abbraccia la stella di David).

DSC00063

Cosa veramente molto interessante di questa conversione è il suo prezzo che In italia non dovrebbe superare i 28 euro,all’estero i 35 dollari e,per chi come me gironzola su ebay, con una quindicina di euro se la può portare a casa!

DSC00061

In definitiva un prodotto veramente consigliato per tutti gli appassionati IAF o anche per chi non volesse realizzare il solito, e abbastanza triste, F-16 USAF o AMI.

DSC00067

Piergiuseppe ‘’aspide85’’ Lenzi.

Rispondi