Dornier Do-335 Pfeil 1/48 Tamiya

Moderatore: Madd 22

Avatar utente
Jacopo
L'eletto
L'eletto
Messaggi: 16546
Iscritto il: 4 gennaio 2012, 19:54
Che Genere di Modellista?: Modellista generico con la passione del 48, raramente lavoro in 72 per il resto apprezzo tutti gli aerei dal '39 in poi!
Aerografo: si
colori preferiti: troppi...
scratch builder: no
Club/Associazione: ACM. Modeling Time
Nome: Jacopo Ferrari
Località: Fidenza

Dornier Do-335 Pfeil 1/48 Tamiya

Messaggio da Jacopo »

Eccoci ragazzi ma prima ecco qualche cenno riguardo alla storia.

Prima di tutto il progetto nacque nel 1939 con un rivoluzionario disegno per un caccia-incertettore bimotore ad alte prestazioni.

La prima cellula è stata completata nel 1943 precisamente il 26 ottobre e durante il primo volo l'aereo toccò i 700 Km/h con due DB-603E la versione era quella base ossia l'A-0, Si riconosce subito rispetto al progetto originale per il differente carrello e portello principale
Immagine

mentre la versione base utilizza un motore DB-603G e in versione Caccia puro (stiva contenente un serbatoio) arrivò a toccare i 765 Km/h.

La cosa più sorprendente di questo caccia è sicuramente la genialità della soluzione adottata dalla Dornier, ossia sfruttare la cellula di un monomotore per un bimotore, la configurazione del motre in tandem (motore anteriore è "traente" mentre il posteriore "spingente" ), in questo modo l'ingombro aereodinamico è dimezzato, inoltre permette di mantenere parti importanti della massa vicino al baricentro, così l'aereo può rollare più velocemente di un bimotore tradizionale.
Altre innovazioni su questo aereo sono il sedile eiettabile (ad aria compressa) e i piani di coda che possono esser "sganciati" per facilitare l'eiezione (viene sganciata pure l'elica ovviamente)e/o un atterraggio di fortuna.
Un'altra curiosità sul Do-335 sta nell'armamento che a differenza di quello che molti si aspettano era composto da solo cannoni, esatto due cannoni da 20mm sparanti attraverso l'elica e un cannone-motore da 30mm a fuoco rapido, nella stiva poteva caricare una bomba da 1000Kg, o 2 da 500 Kg oltre a un serbatoio oltre a questo sotto le ali poteva montare altre 2 bombe da 500 Kg mentre la versione B-2 era la più armata e in totale contava 3 cannoni da 30mm più 2 da 20mm oltre alla classica stiva e ai "rack alari".

il totale della cellule costruite è stato 90 ma i dati conprendono le cellule "finite" e non gli aerei finiti e/o volanti le versioni sono:

A-0 :prototipo
A-1: versione classica
A-4: Versione da ricognizione, con ali allungate e motori adattati alle alte quote
A-6: Versione a due posti da caccia notturno dotato di radar
A-12: Versione d'addestramento biposto
B-1: Versione da caccia pesante con i cannoni da 20mm alari
B-2: Versione da caccia pesante con i cannoni da 30mm alari
Z: versione classica gemellare ma è solo un blue print


Molti Do-335 furono catturari dagli americani e presentavano alcune parti lasciate in Natural Metal per colpa della pressioni di finire i test e provarli in azione (Notate per piacere la perfezione della stella americana :mrgreen: )
Immagine
immagine postata a solo scopo di discussione fonte wordpress.com, wwiiaircraftphotos,wwiivehicles.com

Il Dornier non ha mai avuto esperienza di combattimento, la maggior parte delle cellule distrutte è stato per i bombardamenti, certo un famoso asso francese, Closterman afferma di averlo abbattuto ma da quello che ha filmato la camera gun e quello che hanno trovato a terra non era un Do-335.
Leggende oh meglio pare e dico pare che 3 Do-335 vennero trovati alla fine dell'aereoporto crivellati di colpi di 12,7 e portavano i colori del 3 JG ma non ci sono foto ne rapporti che confermano questi fatti.

lo studio dei Do-335 come caccia a elevate prestazioni e alta manovrabilità viene da un esercito inaspettato.. i Francesi.. ebbene si.. usarono per valutazioni dal 1946 al 1950 2 cellule completate dei 335 ossia un A-12 e il B-2 li scoprirono le impressonanti prestazioni di questo caccia e, come spesso accade per questi "mostri" il commento più comune è stato: "per fortuna non sono riusciti a utilizzarlo".

l'unico sopravvissuto è esposto attualmente allo Udvar-Hazy National Air and Space Museum assieme ad altri pezzi unici come il 219 e il 234. Ma la sua storia è un po più complessa, prima di tutto è stato uno dei tantissimi "ritrovamenti" Americani in Germania fatti tornare negli States tramite la portaerei di scorta HMS Reaper, li venne studiato fino al 1946 presso la base aerea di Freeman Field, poi pare che sia stato verniciato con i colori corretti e con i codici VG+PH quindi esposto al museo di Monaco ove rimase fino al 1986 quindi tornò negli States :-oook


Passiamo al Modello, il kit è un Tamya ed è completo ma consiglio di prendere le Pe per il seggiolino e le ruote di resina, detto questo con un po di dettaglio per il pit si può ottenere un risultato decente, per chi interessa esiste della Aires il set per i motori, pit e vano carrello. il mio Wip lo trovate nel link!

per il resto il modello è da scatola eccezzion fatta per le mascherina ED, ruote della CMK e un po di cavetti qui e li


questo è il 107 nella realtà
Immagine
questo è come l'ho riprodotto io (la gomma l'ho tenuta sul pulito non mi paice così sporca lateralmente, che poi detto tra noi sembra colorata ossia sporca da colore), la finitura l'ho tenuta un po lucida, come si presenta in foto
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine


Come sempre qualche foto di confronto giusto per mostrare le "generose" dimensioni di questo Do-335
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
20140516_204723 di lysander90, su Flickr


Spero che piaccia, critiche e commenti sono sempre ben accetti!!!!
Un grazie particolare va a tutti amici miei che mi avete aiutato e consigliato per ogni modello :-lino :-lino e uno particolare va a Davide che mi ha "sopportato" nelle nostre chiamate informative sui vari progettini :-lino :-crazy
Ultima modifica di Jacopo il 18 maggio 2014, 0:34, modificato 3 volte in totale.
Avatar utente
Bonovox
L'eletto
L'eletto
Messaggi: 21938
Iscritto il: 6 aprile 2009, 0:17
Che Genere di Modellista?: Caccia moderni, F-4 Phantom in primis, anche se qualcuno mi fa venir voglia di eliche.
Aerografo: si
colori preferiti: Gunze - Tamiya - Alclad
scratch builder: si
Club/Associazione: FAIdaTE :))
Nome: Francesco
Località: Siracusa

Re: Dornier Do-335 Pfeil 1/48 Tamya

Messaggio da Bonovox »

altro modello terminato. Montaggio pulito così come la verniciatura. Unico appunto, come detto nel wip, la piccola silverata sulla decal alare dx ma per il resto mi complimento con te per i progressi che fai modello dopo modello! :-oook
Ciao e B(u)onomodellismoVox a tutti :-D

"Quello che so fare ancora non lo so, però quel poco che faccio lo faccio bene!" (questa è mia)
"Il mio avversario è colui che ancora non sa di essere sconfitto" (...sempre mia)
”La curiosità a volte porta a sbagliare ecco perché mi faccio i caxxi miei” (…ancora mia)


Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine

Immagine ImmagineImmagine
Avatar utente
bbcharlie
Super Extreme User
Super Extreme User
Messaggi: 304
Iscritto il: 4 giugno 2012, 18:04
Che Genere di Modellista?: Aerei AMI dal '46 ad oggi
Aerografo: si
colori preferiti: acrilici Gunze & Tamiya
scratch builder: si
Nome: Carlo Fantino
Località: Recklinghausen NRW- Germania

Re: Dornier Do-335 Pfeil 1/48 Tamya

Messaggio da bbcharlie »

Bel lavoro, Jacopo! Bello pulito!
Avatar utente
mattia_eurofighter
User who live in the Force
User who live in the Force
Messaggi: 3854
Iscritto il: 22 ottobre 2011, 0:56
Che Genere di Modellista?: Aerei 1/48, Principalmente Jet moderni, ogni tanto mi concedo qualche elica WWII... da quest' anno (2018) vorrei provare ogni tanto qualcosa in 1/32
Aerografo: si
colori preferiti: Gunze, Tamiya,Citadel
scratch builder: no
Club/Associazione: A.C.M. Modeling Time
Nome: Mattia
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Dornier Do-335 Pfeil 1/48 Tamya

Messaggio da mattia_eurofighter »

L' ho visto anche dal vivo e la colorazione è ben fatta... :-oook
Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine
Immagine Immagine
Immagine Immagine Immagine Immagine
Avatar utente
Maurizio
Undead User
Undead User
Messaggi: 2605
Iscritto il: 16 dicembre 2010, 17:41
Che Genere di Modellista?: Modellista aerei moderni
Aerografo: si
colori preferiti: Gunze, Tamiya
scratch builder: si
Club/Associazione: A.C.M. Modeling Time
Località: Udine

Re: Dornier Do-335 Pfeil 1/48 Tamya

Messaggio da Maurizio »

Bravo Jacopo, un soggetto davvero particolare. Mi piace, in particolare il cockpit.

Maurizio
Avatar utente
Cox-One
Utente Sacro
Utente Sacro
Messaggi: 9660
Iscritto il: 5 giugno 2013, 17:14
Che Genere di Modellista?: Mezzi militari in genere senza disdegnare divagazioni
Aerografo: si
colori preferiti: humbrol
scratch builder: si
Club/Associazione: ACMMT
Nome: Vincenzo
Località: Castelfranco Veneto

Re: Dornier Do-335 Pfeil 1/48 Tamya

Messaggio da Cox-One »

Il Pit è stupendo. La verniciatura avevo paura fosse lucida .... invece va bene così. Bello un modello da incorniciare :-oook complmenti.
Il mio modello più bello?
Sicuramente il prossimo!
Immagine Immagine
Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine
Immagine Immagine
matteo44

Re: Dornier Do-335 Pfeil 1/48 Tamya

Messaggio da matteo44 »

Ciao...
Io resto sempre sbalordito sulla velocità che hai nel realizzare un modello... 2 settimane per un bestione del genere sono veramente un lampo... :shock: :shock:
Mi dico che ci hai messo di più a copiare da wikipedia l'introduzione della gallery che non fare a il modello in se stesso!! :-sbraco :-sbraco :-sbraco
Ho seguito in rigoroso silenzio il tuo WIP essenzialmente per due motivi, primo perchè sto aereo non mi piace proprio per niente (ma questa è solo questione di gusti) e poi perchè sei andato così veloce che non riuscivo a commentare una fase che già eri andato avanti quindi da adesso in poi, osserverò e poi commenterò con calma la gallery :-D :-D
Visto a Bologna dal vivo, e devo dire che secondo me questa è la migliore verniciatura che hai fatto... Bravo... :-oook
Peccato che in alcuni punti le decal hanno fatto un pò di silvering (mi pare di vederne anche sul codice 107 in coda)... ma nel complesso sembra ben realizzato. :-oook


Link inserito in Elenco Gallerie
Avatar utente
davmarx
Ancient User
Ancient User
Messaggi: 6383
Iscritto il: 4 gennaio 2013, 22:42
Che Genere di Modellista?: AEROPLANARO con rarissime escursioni carriste, navali e motociclistiche
Aerografo: si
colori preferiti: Lifecolor
scratch builder: no
Nome: Davide
Località: Busto A.

Re: Dornier Do-335 Pfeil 1/48 Tamya

Messaggio da davmarx »

Bravo Jacopo, ben fatto... vedo con piacere che stavolta hai curato maggiormente i dettagli (tipo la mascheratura dei trasparenti), ogni kit fai un passo avanti rispetto ai precedenti ! :-oook
E' sempre un piacere poter condividere quel poco che so per dare un aiuto ad altri modellisti !!! (cosa che non potrò fare con l'YF23 che stai costruendo ora) ;)
Ciao.
Immagine
Immagine Immagine
Immagine
SPILLONEFOREVER

Re: Dornier Do-335 Pfeil 1/48 Tamya

Messaggio da SPILLONEFOREVER »

mattia_eurofighter ha scritto:L' ho visto anche dal vivo e la colorazione è ben fatta... :-oook
Concordo con Mattia. Bella colorazione. Ben eseguita. Rispetto alla foto a cui ti sei ispirato mi sembra però ancora un po' troppo satinato. Peccato per il Silverio di qualche decal.

P.s. Sistema il titolo del Topic :-NOOO .....se se ne accorgono i Giapponesi....non ti vendono più una scatola :-D
Avatar utente
pitchup
L'eletto
L'eletto
Messaggi: 34206
Iscritto il: 16 giugno 2008, 14:34
Che Genere di Modellista?: Mi piacerebbe essere un modellista generico, ci ho anche provato ma alla fine il jet è sempre il primo amore!
Aerografo: si
colori preferiti: il verde
scratch builder: si
Nome: Max
Località: Livorno

Re: Dornier Do-335 Pfeil 1/48 Tamiya

Messaggio da pitchup »

Ciao Jacopo
:-000 ....un modello davvero ben fatto....equilibrato, vissuto il giusto (come piace a te), ben montato, ben verniciato!!!
A questo punto non posso che dire OTTIMO lavoro ed inoltre di cercare di mettere la stessa cura, che stai mettendo nei modelli, anche nelle foto. Ti assicuro che foto fatte (ahimè quanto meno) benino, con una basettina minimale, darebbero un ulteriore tocco in più al lavoro :-oook
Per il resto, ripeto, un gran bel modello!
saluti
Massimo
Massimo da Livorno

Immagine
Immagine
Immagine
Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine ImmagineImmagine Immagine ImmagineImmagine Immagine
"NON HANNO IL PANE???? CHE MANGINO BRIOCHES"
COGLI L'ATTIMO...FAI SEMPRE IL MODELLO CHE VUOI, QUANDO VUOI E COME VUOI!
Rispondi

Torna a “Eliche”