Giornata Azzurra 2008.

0
516

DSC_2067 (Large)

Eravamo quasi 300.000 persone oggi, tutti riuniti sull’aeroporto Mario De Bernardi di Pratica di Mare per festeggiare la Giornata Azzurra 2008. L’evento si ripete ogni anno durante l’ultimo fine settimana di maggio e fa si che centinaia di persone entrino in contatto con le forze aeree di tutto il mondo, e con decine di velivoli presentati sia in mostra statica che in programmi di volo. E allora inizio subito a descrivere quello che è stata questa “due giorni” aeronautica ricca di eventi interessanti: sul piazzale adibito a mostra statica erano presenti circa cinquanta velivoli. L’F-16 la faceva da padrone presentandosi con diversi esemplari tra cui un biposto danese ed uno greco, un americano (dal 555 Fighter Squadron di Aviano) e due ADF del 5° stormo di Cervia.

DSC_2401 (Large)

I tedeschi erano presenti con due Tornado IDS, mentre i belgi hanno presentato un bellissimo Sea King in livrea commerativa  ed un anziano, ma sempre valido, Alouette. La parte dei velivoli italiani era ovviamente la più folta con i sopracitati Viper, tre Tornado IDS (di cui due commemorativi del 6°  e del 50° Stormo), una coppia di AMX “Ghibli”, un MB.339 A e due MB.339 CD, un Harrier Plus del Gruppo Velivoli Imbarcati di Taranto-Grottaglie e, immancabili, due bellissimi Typhoon del 4° Stormo caccia di Grosseto e del 36° stormo CIO di Gioia del Colle. Felice, e quanto meno inaspettata, partecipazione della United Arab Emirates Air Force con due Mirage 2000 ed un C-130 H. Era presente anche il nuovissimo elicottero NH-90 appena acqusito dall’Aviazione dell’Esercito Italiano, l’EH-101 della Marina Militare un CH-47 e praticamente quasi tutte le tipologie dei velivoli utilizzati dalla Polizia di Stato, dai Carabinieri e dalla Guardia di Finanza.

DSC_2300 (Large)

Passiamo ora alla presentazione in volo dei velivoli: ha aperto le danze una coppia di A-129CB “Mangusta” dell’Aves che hanno dato prova delle ottime doti di agilità e manegevolezza dell’elicottero Agusta-Westland. Successivamente è stata la volta dell’NH-90 e dell’EH-101. Particolarmente suggestiva è stata la simulazione di un attacco e conquista di aeroporto “ostile” condotta congiuntamente dagli EFA (copertura e soppressione aerea), dagli HH-3F e AB-212 nel ruolo di trasporto incursori, e da ben tre Tornado e due AMX che con vari passaggi hanno ben reso l’idea di come si effettua un bombardamento tattico a bassa quota. Lo Show è preoseguito con la presentazione di un Mil-24 bulgaro e di un bellissimo Mig-21 (che in romania viene chiamato Lancer), che nonostante i tanti anni sulle spalle ha saputo comunque emozionare il pubblico.

DSC_1989 (Large)

Impressionante è stato il programma di volo del C-27J Spartan che, come il suo papà – il G-222, è stato in grado di disegnare figure acrobatiche entusiasmanti ed entrare in tonneau e looping con estrema naturalezza. Nel pomeriggio è arrivata la volta delle varie pattuglie acrobatiche tra cui gli “Oerlik” (falchetti) polacchi, la Patrouille de France, la Patouilla Aguila e la formazione totalemente “privata” dei Breitlings montata su sette L-39 Albatros di provenienza ceca. Successivamente di sono alternati nel cielo di Pratica ben  quattro Typhoon, un F-16 del Solo Display Team olandese ed uno belga, il nuovissimo addestratore Macchi M-346 ed un Tornado del Reparto Sperimentale di Volo che a Pratica è proprio di casa! La giornata si è conclusa con il momento che tutti gli spettatori attendevano con maggiore eccitazione: l’esibizione della nostra Pattuglia Acrobatica Nazionale. E sotto un tricolore disegnato da quattro chilometri di fumi colorati lasciati in cielo, si è chiusa la Giornata Azzurra 2008.

Per visualizzare tutte le immagine clicca QUI.

DSC_2006 (Large)

DSC_1674 (Large)

DSC_1720 (Large)

DSC_1841 (Large)

DSC_1884 (Large)

DSC_1873 (Large)

DSC_2268 (Large)

DSC_2446 (Large)

DSC_2454 (Large)

DSC_2410 (Large)

DSC_2200 (Large)

DSC_2275 (Large)

Rispondi