Patch GB Made in Italy da mettere in firma, pronta! LEGGETE QUI!

Aperta la sezione dedicata al GB Made in Italy 2018! QUI!

INFO - Corazzate WWII

Discussioni in libertà sul mondo del Navimodellismo.

Moderatore: Rosario

Avatar utente
Seby
Mimetic User
Mimetic User
Messaggi: 1264
Iscritto il: 15 ottobre 2015, 21:30
Che Genere di Modellista?: Aeromodellismo statico, navimodellismo, paper models
Aerografo: no
colori preferiti: Vallejo, Humbrol
scratch builder: si
Nome: Sebastian
Località: Roma

Re: INFO

Messaggio da Seby » 14 agosto 2016, 20:15

quoto in pieno davide vincenzo e paolo ;)

Avatar utente
sdl1958
Brave User
Brave User
Messaggi: 1643
Iscritto il: 30 gennaio 2013, 20:41
Che Genere di Modellista?: Modellista da sempre, con ampie pause. Iniziato con le navi Airfix per poi passare agli aerei.
Scarsa tecnica, poco tempo, grande passione.
Aerei 1/48
Aerografo: si
colori preferiti: Gunze tamiya
scratch builder: no
Nome: Stefano
Località: Lentate sul Seveso

Re: INFO

Messaggio da sdl1958 » 15 agosto 2016, 0:57

Io sono per la Roma. Storia operativa effettivamente poco entusiasmante ma il fascino della nave e la sua triste storia ne fanno comunque una icona Italiana
Ciao

Stefano

WildBillKelso
Knight User
Knight User
Messaggi: 935
Iscritto il: 21 giugno 2012, 14:52
Che Genere di Modellista?: Aerei
Aerografo: no
colori preferiti: Bombolette del brico Lifecolor
scratch builder: no
Nome: Roberto
Località: Carmagnola (Torino)

Re: INFO

Messaggio da WildBillKelso » 26 agosto 2016, 13:55

Buongiorno

Da ex-modellista navale mi permetterei di dare un “consiglio”…

Prendine una, quella che più ti garba e ti fa sognare, e prova a costruirla e finiscila. Solo dopo decidi se vale la pena prendere le altre. Altra cosa importantissima: non pretendere di fare alla prima “botta” un capolavoro e scordati (per ora) i fantastici modelli che vedi in giro. Per arrivare a certi livelli ci vogliono anni.

La scala 1/350 ti fa “lavorare” bene e le scatole contengono già molti particolari. Tutt'altra cosa sono i set di dettaglio in fotoincisione, “quelli” sono un pochino più “rognosi” ma non impossibili per chi non ha mai fatto navi.

Adesso una domanda: perché vuoi partire da subito facendo investimenti/lavori così impegnativi?
La trumpeter fa belle cose in 1/350 a 1/3 di quello che costa una Tamyia.
Prenditi una corazzata “tascabile” Graf Spee o il Belfast o l'Indianapolis e fatti le “ossa”, poi passi a qualcosa di più impegnativo. Non ne rimarrai deluso, anzi.

Buon tutto
Roberto
Parliamo solo di plastica e il modellismo non è una scienza esatta.

Tutte le mattine mi allungo e tocco dieci volte la punta delle ciabatte. Poi mi alzo dal letto...

Tutte le foto, i disegni e i loghi riprodotti nei miei messaggi appartengono ai legittimi proprietari. Dette immagini sono citate a scopo informativo e/o didattico.

Avatar utente
Biscottino73
Powerful User
Powerful User
Messaggi: 3467
Iscritto il: 29 marzo 2011, 18:47
Che Genere di Modellista?: Caccia moderni e WW2 1/48, navi 1/350
Aerografo: si
scratch builder: si
Club/Associazione: CMPR - ACMMT
Nome: Luca
Località: Vercelli

Re: INFO

Messaggio da Biscottino73 » 26 agosto 2016, 17:15

Donald ha scritto:io farei la Littorio anziché la Roma. La Roma fu consegnata a a Giugno 1942 e affondata il 9 Settembre del 1943. Vita operativa con 20 uscite in mare e nessuno scontro navale. Una vita operativa a dir poco triste.
...senza contare che, se non ricordo male, fu anche danneggiata quando era ancora nel bacino di carenaggio: sigh sigh :.-(

Comunque opterei anch'io per una italiana (Roma o Littorio) e per una inglese (Hood, anche se non so perché ma mi sta sulla pelotas :eh:: sarà il nome? o la forma?)

ciao ciao
luca

PS
mi auto correggo, fonte da Wikipedia:
"Il 5 giugno 1943, durante il bombardamento della base di La Spezia, alle 13:59 due bombe perforanti da 908 kg danneggiarono lo scafo, facendo imbarcare 2.350 t d'acqua"
Immagine

Avatar utente
davmarx
Ancient User
Ancient User
Messaggi: 5208
Iscritto il: 4 gennaio 2013, 22:42
Che Genere di Modellista?: AEROPLANARO con rarissime escursioni carriste, navali e motociclistiche
Aerografo: si
colori preferiti: lifecolor
scratch builder: no
Club/Associazione: A.C.M. MT #30
Nome: Davide
Località: Busto A.

Re: INFO

Messaggio da davmarx » 27 agosto 2016, 11:25

Biscottino73 ha scritto: ... per una inglese (Hood, anche se non so perché ma mi sta sulla pelotas :eh:: sarà il nome? o la forma?) ...
:-sbrachev :-sbrachev Se non ne conosci tu il motivo... :-sbraco
Ad onor del vero la Hood non era una corazzata ma un incrociatore pesante, infatti fu affondata facilmente a causa della scarsa corazzatura dei ponti. ;)
Fu un dramma per l'Ammiragliato britannico, "l'orgoglio della flotta" a picco, un'onta che andava lavata con l'eliminazione dai mari della Bismarck. :-D
Immagine
Immagine Immagine
Immagine

Avatar utente
franco1964
Extreme User
Extreme User
Messaggi: 203
Iscritto il: 19 luglio 2015, 19:53
Che Genere di Modellista?: Modellista aeroplanaro
Aerografo: si
colori preferiti: Gunze, Tamiya, Lifecolor
scratch builder: no
Nome: Franco
Contatta:

Re: INFO - Corazzate WWII

Messaggio da franco1964 » 22 febbraio 2017, 16:50

Anch'io vengo dal mondo aeronautico ma la marina mi ha sempre affascinato.
Sto cercando di approcciarmi a questo mondo, anche se in 1/144 ed 1/700 per di spazio.
Mi sento di consigliarti di prenderti un modello che ti piace, e ti ispira maggiormente, e fare quello per primo, e poi eventualmente comperare altri modelli per arricchire la tua collezione.
Vedrai che alcune difficoltà verranno fuori, tipo come rendere "credibile" il ponte di legno oppure "tessere" tutti i cavi presenti, come procedere nella colorazione o nel camouflage dello scafo. Considera comunque che una corazzata in 1/350 è comunque un bel bestione in grandezza quindi valuta lo spazio che puoi dedicarci, specialmente se vuoi accostarne altre.
Proprio per questo io mi sto avvicinando alla scala 1/700, oltre che per motivi puramente economici (costa decisamente meno).
Se poi pensi di "metterle in mare" e quindi farci un diorama, anche piccolo, lo spazio aumenta ancora di più.
Buon lavoro e magari aggiornaci sulle tue "fatiche" navali.
Ciao

Inviato dal mio Nexus 5 utilizzando Tapatalk

Rispondi

Torna a “Alto Mare (Lounge Room)”