Patch GB Made in Italy da mettere in firma, pronta! LEGGETE QUI!

Aperta la sezione dedicata al GB Made in Italy 2018! QUI!

Rapporto dimensionale

Non riuscite a trovare la categoria adeguata? Scrivete qui!

Moderatori: FreestyleAurelio, davmarx

Rispondi
stefano59
Appena iscritto!
Messaggi: 10
Iscritto il: 27 novembre 2016, 1:28
Che Genere di Modellista?: Modellista Generico
Aerografo: no
scratch builder: no
Nome: Stefano

Rapporto dimensionale

Messaggio da stefano59 » 12 settembre 2017, 14:51

Ciao a tutti,

dopo la presentazione e nell'attesa che si verifichino le congiunzioni astrali che mi consentano di iniziare la costruzione del Tempest, ho un primo quesito da porvi.
Se un aereo vero é lungo 10 metri, in scala 1/48 é lungo circa 21 centimetri.
Più o meno a che distanza dovrei guardare l'aereo vero per avere la sensazione che sia lungo 21 centimetri?
Se l'argomento é già stato trattato, non me ne vogliate....

Stefano

Avatar utente
davmarx
Ancient User
Ancient User
Messaggi: 5207
Iscritto il: 4 gennaio 2013, 22:42
Che Genere di Modellista?: AEROPLANARO con rarissime escursioni carriste, navali e motociclistiche
Aerografo: si
colori preferiti: lifecolor
scratch builder: no
Club/Associazione: A.C.M. MT #30
Nome: Davide
Località: Busto A.

Re: Rapporto dimensionale

Messaggio da davmarx » 12 settembre 2017, 20:20

Ciao Stefano, immagino tu debba moltiplicare la distanza per la scala... 1 metro = 48 metri... ripeto,immagino...

Ora però devi scriverci come ti è nata questa domanda. ;)
Immagine
Immagine Immagine
Immagine

stefano59
Appena iscritto!
Messaggi: 10
Iscritto il: 27 novembre 2016, 1:28
Che Genere di Modellista?: Modellista Generico
Aerografo: no
scratch builder: no
Nome: Stefano

Re: Rapporto dimensionale

Messaggio da stefano59 » 12 settembre 2017, 20:46

Grazie Davmarx (ma dove si vedono i vostri veri nomi?).
Il mio dubbio é: a 48 metri, quanto riesco a vedere i ribattini, la pannellature, le scrostature, le colate d'olio, gli stencils ecc ecc? Che dimensioni apparenti hanno a 48 metri?
E quindi, se voglio realizzare un modello il più fedele possibile, dovrò far di tutto per riprodurre particolari e sfumature che poi, però, a 48 metri di distanza, sull'aereo vero non si vedrebbero?
Forse é una questione di lana caprina priva di interesse, ma mi é venuta in mente...

Avatar utente
Alecs®
Modeling Time Addicted
Modeling Time Addicted
Messaggi: 158
Iscritto il: 25 dicembre 2015, 21:14
Che Genere di Modellista?: Partito con un BF109, atterrai su uno stupendo Tiger, per poi tornare tra i cieli...
Aerografo: si
colori preferiti: Acrilico
scratch builder: no
Club/Associazione: A.C.M.M.T.
Nome: Alessandro
Località: Bolzano

Re: Rapporto dimensionale

Messaggio da Alecs® » 12 settembre 2017, 21:11

La domanda non è banale. Effettivamente, molti dettagli, come i rivetti o le pannellature presenti sui modelli, sono esagerati (in scala 1:48) se paragonati alla realtà. Ma, se non ci fossero, l'aereo diverebbe una forma piatta e senza "tridimensionalità". Non sarebbe più un modellino ma, un giocattolo da 4 soldi.


p.s. il nome lo trovi in fondo al pannellino a dx della pagina. Cioè il profilo dello scrivente.

Avatar utente
davmarx
Ancient User
Ancient User
Messaggi: 5207
Iscritto il: 4 gennaio 2013, 22:42
Che Genere di Modellista?: AEROPLANARO con rarissime escursioni carriste, navali e motociclistiche
Aerografo: si
colori preferiti: lifecolor
scratch builder: no
Club/Associazione: A.C.M. MT #30
Nome: Davide
Località: Busto A.

Re: Rapporto dimensionale

Messaggio da davmarx » 12 settembre 2017, 21:36

In effetti avete ragione entrambi, i modelli che assembliamo sono delle enfatizzazioni della realtà, pensa solo alle pannellature presenti nei kit 1/144... come si potrebbero mai vedere? Tutto fa brodo per avere un modello che non assomigli ad un giocattolo da due euro verniciato ad immersione ma che abbia un po' di "vita" propria.
Come gli attori di teatro debbono mettersi un trucco esagerato per rendere ben visibili dalla platea i lineamenti del viso e le espressioni facciali così anche noi dobbiamo "truccare" i nostri kit. :-oook
Immagine
Immagine Immagine
Immagine

Avatar utente
Vegas
Mimetic User
Mimetic User
Messaggi: 1296
Iscritto il: 14 novembre 2015, 23:16
Che Genere di Modellista?: Prediligo modelli di jet moderni dagli anni '60 in poi, sono interessato anche alle 4 ruote, F1 in particolare.
Lavorando qualcosina di buono ogni tanto esce fuori....
Aerografo: si
colori preferiti: Gunze e Tamiya
scratch builder: si
Club/Associazione: ACMT
Nome: Michele

Re: Rapporto dimensionale

Messaggio da Vegas » 12 settembre 2017, 22:12

ciao, il tema è molto complesso,
il rapporto della distanza 1/48 sarebbe valido se la nostra "ottica" oculare fosse 1-1, ma non è cosi, in quanto ci sono diversi fattori di correzione,
non è il mio campo per cui non mi sbilancio in ragionamenti troppo complessi, ma essendo il bulbo oculare convesso e non piatto, il rapporto è falsato, questo ci permette di percepire meglio la tridimensionalità.
Ti servirebbe uno strumento da geometra, per i rilievi, forse con quello riusciresti a proporzionare bene dimensioni e distanze.
ciao
Immagine
Immagine
Immagine

ADORO LE CAMO TUTTE GRIGIE

stefano59
Appena iscritto!
Messaggi: 10
Iscritto il: 27 novembre 2016, 1:28
Che Genere di Modellista?: Modellista Generico
Aerografo: no
scratch builder: no
Nome: Stefano

Re: Rapporto dimensionale

Messaggio da stefano59 » 12 settembre 2017, 23:18

Grazie per le risposte.
In pratica mi pare di aver capito che il dettaglio superficiale é il risultato del gusto personale, da una parte, e della percezione individuale della tridimensionalità, dall'altra.
Morale: per i miei primi modelli sarà opportuno non cercare di dettagliare esageratamente, ma sarà meglio fare un lavoro pulito.

Stefano

Avatar utente
pitchup
L'eletto
L'eletto
Messaggi: 23270
Iscritto il: 16 giugno 2008, 14:34
Che Genere di Modellista?: Mi piacerebbe essere un modellista generico, ci ho anche provato ma alla fine il jet è sempre il primo amore!
Aerografo: si
colori preferiti: il verde
scratch builder: si
Nome: Max
Località: Livorno

Re: Rapporto dimensionale

Messaggio da pitchup » 13 settembre 2017, 2:31

Ciao
diciamo che in scala Pannelli e rivetti non dovrebbero manco vedersi. Una linea di un pannello in 72 corrisponderebbe ad un crepaccio sul velivolo vero! La conseguenza è che i modelli dovrebbero apparire lisci come quelli usati per le gallerie del vento, però sai che noia!!!
saluti
Massimo da Livorno
Immagine
Immagine ImmagineImmagine
Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine ImmagineImmagine
"NON HANNO IL PANE???? CHE MANGINO BRIOCHES"
COGLI L'ATTIMO...FAI SEMPRE IL MODELLO CHE VUOI, QUANDO VUOI E COME VUOI!

Avatar utente
Cox-One
Ancient User
Ancient User
Messaggi: 6314
Iscritto il: 5 giugno 2013, 17:14
Che Genere di Modellista?: Mezzi militari in genere senza disdegnare divagazioni
Aerografo: si
colori preferiti: humbrol
scratch builder: si
Club/Associazione: ACMMT
Nome: Vincenzo
Località: Castelfranco Veneto

Re: Rapporto dimensionale

Messaggio da Cox-One » 13 settembre 2017, 7:07

La scala ti dice già il rapporto di divisione: dove 1 è la realtà e il secondo numero per quanto devi dividere, ovvero per quanto devi moltiplicare il modello per tornare alla realtà.
Quindi in scala 1:48 vuol dire che ogni cm sul tuo modello deve essere moltiplicato per 48 per tornare alla scala reale ..... oppure che tutte le misure prese sul soggetto reale devono essere divise per 48 per sapere quanto sono grandi sul tuo modello.
Da qui ti rendi conto che taluni particolari sono giocoforza enfatizzati, una pannellatura che sul tuo aereo è di 0,2 mm nella realtà sarebbe un solco di quasi 1 cm !!!
Ecco perché ritengo che la ricerca della perfezione è una chimera ..... per sua natura il modellismo è una rappresentazione della realtà, non è la realtà.
Il mio modello più bello?
Sicuramente il prossimo!
Immagine Immagine
Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine

stefano59
Appena iscritto!
Messaggi: 10
Iscritto il: 27 novembre 2016, 1:28
Che Genere di Modellista?: Modellista Generico
Aerografo: no
scratch builder: no
Nome: Stefano

Re: Rapporto dimensionale

Messaggio da stefano59 » 13 settembre 2017, 8:43

Cox-One ha scritto:
13 settembre 2017, 7:07
Ecco perché ritengo che la ricerca della perfezione è una chimera ..... per sua natura il modellismo è una rappresentazione della realtà, non è la realtà.
I concetti espressi sono chiarissimi e li condivido appieno.
Possiamo fare un discorso analogo per la fedeltà delle mimetiche o é meglio che apra un altro thread?

Stefano

Rispondi

Torna a “Varie”