Decals Review: Afterbuners Decals F-16C/CG 64th Aggressors Squadron in scala 1/48.

2
2140

Un po’ di storia.

Il 64th Aggressor Squadron, di stanza presso la Nellis AFB, è una delle unità più particolarie con una storia abbastanza travagliata dell’USAF. Già attivo durante la Seconda Guerra mondiale, alla fine del conflitto fu momentaneamente disattivato per poi tornare operativo nel 1946 come parte dell’Alaskan Air Command. Ebbe un ruolo marginale nel conflitto vietnamita dove, equipaggiato con i Convair F-102A, lo squadron fu incaricato della difesa delle Filippine. Rischierato temporaneamente in Sud Corea durante la crisi del 1968, il 64th fu nuovamente sciolto nel 1969 contestualmente al ritiro dei propio Delta Dagger.

Nel 1972 il reparto ebbe nuova vita quanto, il 15 ottobre, gli furono assegnati diversi T-38 Talon inizialmente destinato al già sconfitto Su Vietnam. Con i nuovi velivoli il 64th iniziò un programma di addestramento alle tattiche e al combattimento aereo manovrato in cui i piloti americani, durante la Guerra del Vietnam, manifestarono delle gravi e preoccupanti carenze. Nel 1988 lo Squadron transitò sui nuovi F-16 A Fightning Falcon sostituendo, di fatto, i T-38 e gli F-5E presi in carico circa dodici anni prima. I continui tagli alla difesa, però, presero nuovamente di mira il reparto decretandone una nuova chiusura già due anni dopo, nel 1990. Attualmente il 64 th Aggressor Squadron è di nuovo operativo dal 2003 con ventiquattro nuovi F-16 C Block 32 e 42 verniciati con delle bellissime mimetiche ispirate ai velivoli sovietici e del blocco dell’Est.

Le decals.

Con passare degli anni, vari camouflage sono state applicati a questi velivoli e, attualmente, credo che siano tra i più affascinanti. Per realizzare un F-16 Aggressor del 64th Squadron, ci viene incontro un fantastico e completo set di decals, prodotto dalla nota Afterburner Decals. E’ disegnato per i kit Tamiya 1/48, specificatamente per i Block 25/32/42.
A distanza di poco più 3 mesi del rilascio, il set è già diventato molto difficile da reperire…. quindi, nel caso foste interessati, affrettatevi ad acquistarlo!

Il set,(codice 48-085) vè confezionato nella classica bustina trasparente, in formato A4. Al suo interno troviamo i due fogli di decals e numerose “schede” a colori, stampate su fronte/retro, con le relative istruzioni.

Nel primo foglio troviamo i vari markings e codici di reparto, mentre nel secondo sono presenti le walkways e gli stencils di manutenzione.

Da notare la presenza di un “bonus” con la possibilità di realizare ben due modelli (con la scelta di 3 versioni) nella scala 1/32.

Le decals sono stampate dalla nostrana Cartograf, che si sa, ha differenti range qualitativi a seconda delle richieste del committente.Su questo prodotto,però, non ci sono appunti da fare: le decals sono impercettibili al tatto e ciò conferma lo spessore ridotto al minimo. Altra nota positiva riguarda i colori, saturi e ben riprodotti.

Gli schemi proposti sono Artic, Blue Flanker, Desert Flanker, Lizard ed il nuovissimo ed unico schema Blizzard.Per ogni mimentica troviamo le referenze con i Federal Standard e il colore abbinato del pitot.

Sono presenti anche vari riferimenti e suggerimenti che ci aiutano a non commettere errori districandosi tra i vari Block costruttivi del Viper (25/32/42). 

Le versioni proposte sono ben venticinque ed ognuna di esse, nelle istruzioni, è completata con una “modeller’s note” dove vengono illustrate particolarità (con tanto di data delle modifiche eseguite!) di ogni singolo esemplare. Davvero utile e interessante!

Le possibili versioni da realizzare sono le seguenti:

 

ARTIC:

  • F-16C Block 32, 86-0280, Red 80, 64th AGRS COMMANDER, 2012
  • F-16C Block 32, 86-0273, Red 73, 2012

 

BLUE FLANKER:

  • F-16C Block 25, 84-1244, Red 44, 57 th ATG COMMANDER, 2012
  • F-16C Block 25, 84-1301, Red 01, 2012
  • F-16C Block 25, 85-1418, Red 18, 2012
  • F-16C Block 32, 86-0251, Red 51, 2012
  • F-16C Block 32, 86-0271, Red 71, 2012
  • F-16C Block 32, 86-0273, Red 73, 2009
  • F-16CG Block 42, 88-0548, Red 48, 2009
  • F-16CG Block 42, 90-0727, Red 27, 2008
  • F-16CG Block 42, 90-0740, Red 40, 2008

 

DESERT FLANKER:

  • F-16C Block 32, 87-0307, Red 07, 2007
  • F-16C Block 25, 84-1220, Red 20, 2012
  • F-16C Block 25, 84-1236, Red 36, 2012
  • F-16C Block 32, 86-0269, Red 69, 2008
  • F-16C Block 32, 86-0283, Red 83, 2009
  • F-16C Block 32, 87-0267, Red 67, 2009

 

LIZARD

  • F-16C Block 32, 86-0280, Red 80, 64th AGRS COMMANDER, 2010
  • F-16C Block 32, 86-0272, Red 72, 2007
  • F-16C Block 32, 87-0307, Red 07, 2004
  • F-16C Block 32, 86-0220, Red 20, 2012
  • F-16C Block 32, 86-0272, Red 72, 2012
  • F-16C Block 32, 86-0299, Red 99, 2012
  • F-16C Block 32, 87-0321, Red 21, 2012

 

BLIZZARD

  • F-16C Block 32, 86-0269, Red 69, 2012

E qui le versioni proposte in scala 1/32:

  • F-16C Block 32, 86-0280, Red 80, Artic , 64th AGRS COMMANDER, 2012
  • F-16C Block 25, 84-1244, Red 44, Blue Flanker, 57th ATG COMMANDER, 2012
  • F-16C Block 32, 86-0269, Red 69, Desert Flanker, 2008

Alcune unità le troviamo riproposte in diverse mimetiche, a seconda dell’anno; ad esempio, l’esemplare 86-0280 è presente sia in mimetica Lizard (2007) sia in quella Artic (2012). Come ricordato anche nel foglio di istruzioni, le decalcomanie sono progettate ed indeate su base del kit Tamiya in scala 1/48. Niente paura per i possessori del vecchio stampo Hasegawa: le insegne sono facilmente adattabili ma si dovrà tenere a mente che la IRF Doors (In Flight Refuelling) e le walkways saranno sottodimesionate.

Considerando il numero di stencil a disposizione, è possibile realizzare ben 3 velivoli completie, aggiungendo quelli presenti nei kit di montaggio, le possibilità si espandono ulteriormente. Senza contare, poi, le decal “bonus” in 1/32! Questo set ha un costo di circa 20 Dollari statunitensi, prezzo che, a mio parere, è ottimo considerando che in commercio esistono prodotti più “blasonati” a costi più alti e di qualità inferiore. Lo consiglio vivamente a chi volesse realizzare un Viper in versione Aggressor.

Piccola curiosità riguardante l’esemplare 84-1220 in mimetica Desert Flanker: sul portello del carrello anteriore troviamo la dicitura “To punish and enslave” (l’opposto del classico “To serve and protect” delle volanti della Polizia americana) con tanto di simbolo dei “Decepticons”, chiaro riferimento al film “Transformers” di Micheal Bay  dove a mostrare quel “logo” è appunto il Transformers “cattivo” Barricade (avente le sembianze di una Mustang della Polizia). Insomma, una vera chicca!

Buon modellismo a tutti!!!

Carmine “ilGamma” Gammarota.

2 COMMENTI

Comments are closed.